• NOTES

    RAKU

    La particolare tecnica che viene usata per la produzione della ceramica Raku in Giappone è stata avviata da Chôjirô, l’antenato della famiglia Raku durante il periodo Momoyama a metà del XVI secolo. Alcuni particolari tecnici risalgono alla ceramica Sancai della dinastia Tang in Cina. In Giappone, durante il periodo Momoyama, le ceramiche colorate basate su la smaltatura Sancai a tre colori entrarono in produzione a Kyoto e nei dintorni e Chôjirô fu uno dei ceramisti (inizialmente era un produttore di tegole) che praticarono queste tecniche. Il più antico documento che cita la ceramica prodotta con il metodo Raku fa riferimento a ad Ameya, padre di Chôjirô, originario della Cina che…

  • NOTES

    TANG, SANCAI

    Le ceramiche Tang (VIII secolo d.c.) «tre colori » (pinyin: sāncǎi) sono così chiamate a causa dei colori ai quali fanno ricorso: il giallo proviene dall’ossido di ferro (cotto in ossidazione), il giallo dall’ossido di rame, il viola viene dal manganese. Ma i Tang introdussero un nuovo e importante colore: il blu, ottenuto a partire dall’ossido di cobalto che importavano dal Medio Oriente mediante le nuove rotte commerciali che si erano aperte attraverso l’Asia centrale. Le produzioni Sancai, che si trattasse di vasi, o di figurine, presentavano un aspetto assai particolare: le vetrine piombifere fondevano infatti durante la cottura, il che produceva effetti tanto più interessanti che talvolta ricoprivano solo…